Notizie

HomeNotizieSeconda giornata di regate a Hyeres per la Coppa del Mondo delle classi olimpiche

Seconda giornata di regate a Hyeres per la Coppa del Mondo delle classi olimpiche

Dagli oltre 30 nodi di Mistral di ieri, alle brezze leggere di questa mattina: sembravano non esserci mezze misure a Hyeres per i 574 velisti impegnati in Francia nella prima tappa europea della Coppa del Mondo ISAF delle classi Olimpiche. Una giornata, la seconda delle cinque previste, iniziata sotto un cielo grigio e con la baia di Hyeres immobile al pari di una cartolina, come se fosse ancora frastornata dalla buriana di ieri (difficile, dato che il Mistral qui è una consuetudine): poi, verso mezzogiorno, l’arrivo di una leggera brezza da Ovest, le prime classi che scendono in acqua, l’azzurro che piano piano scalza il grigio dal cielo e il vento che ruota a destra e cresce, fino a raggiungere un’intensità media intorno ai 10-12 nodi, con punte oltre i 15, condizioni che hanno consentito agli atleti delle dieci classi olimpiche e delle due paralimpiche in regata a Hyeres, di disputare tutte le prove previste dal programma.

Regate caratterizzate dalle buone prestazioni degli atleti della Squadra Nazionale di vela soprattutto in ambito femminile, vedi la tavola a vela RS:X, il doppio acrobatico 49er FX e il singolo Laser Radial. Tra gli RS:X, in evidenza l’azzurra Flavia Tartaglini, oggi 12-5-3, quarta in una graduatoria molto corta e quindi pienamente in lizza per giocarsi una medaglia, mentre nel singolo, Silvia Zennaro (oggi 12-16) si mantiene comunque in top ten, nona per la precisione, seguita al decimo posto da una Joyce Floridia in ascesa grazie a un 4-12 di giornata, e nel doppio FX, alle prese con le prime regate della serie dopo il nulla di fatto di ieri, Giulia Conti e Francesca Clapcich sono quinte grazie ad una partenza molto regolare (3-5-10-7 oggi), a soli undici punti dalla vetta.

Nnel contesto del catamarano per equipaggi misti Nacra 17, gli azzurri Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri chiudono la giornata con alti e bassi (5-17-8-14) ma sono comunque noni in classifica. Da segnalare, sempre tra i Nacra, la vittoria di Francesco Porro e Laura Marimon nella seconda prova del giorno (peccato i due successivi OCS), il buon 13mo posto generale di Lorenzo Bressani e Caterina Banti (con un quinto nell’ultima prova) e il 19mo dei giovanissimi Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei, settimi nella regata vinta da Porro-Marimon.

In risalita anche le ragazze dei 470: nella prima prova del giorno, Roberta Caputo e Alice Sinno sono ottime seconde ed Elena Berta e Sveva Carraro none (20 e 12 nella seguente), risultati che consentono ad entrambi gli equipaggi di guadagnare posizioni e di portarsi a ridosso della top ten. Stesso discorso per Mattia Camboni nella tavola a RS:X maschile (è 17mo) e per Enrico Voltolini nel singolo per equipaggi pesanti Finn (15mo con un quarto nella seconda prova di oggi), mentre nel doppio acrobatico maschile 49er, Tita-Zucchetti mantengono la 16ma posizione di ieri.

 

Catamarano per equipaggi misti Nacra 17

1.Echavarri-Pacheco (ESP, 12); 2.Besson-Riou (FRA, 18); 3.Vaireaux-Audinet (FRA, 19); 9.Bissaro-Sicouri (33); 13.Bressani-Banti (53); 19.Ugolini-Giubi­­lei (68); 26.Porro-Marimom (85); 31.Trambaiolo-Guardigli (136).

 

Doppio acrobatico maschile 49er

1.Burling-Tuke (NZL, 14); 2.Phillips-Phillips (AUS, 17); 3.Warrer-Lubeck (DEN, 38); 16.Tita-Zucchetti (78); 28.Cherin-Tesei (118); 32.Dubbini-Dubbini (37); 33.Crivelli Visconti-Togni (126).

 

Doppio acrobatico femminile 49er FX

1.Ericson-Klinga (SWE, 4); 2.Bekkewring-Duetz (NED, 8); 3.Steyaert-Compan (FRA, 9); 5.Conti-Clapcich (15); 18.Raggio-Bergamaschi (24).

 

Doppio 470 M

1.Belcher-Ryan (AUS, 4); 2.Fantela-Marenic (CRO, 7); 3.Cinar-Cinar (TUR, 12); 15.Sivitz Kosuta-Farneti (35); 19.Capurro-Puppo (54); 22.Ferrari-Calabrò (59); 32.Savoini-Savoini.

 

Doppio 470 F

1.Mills-Clark (GBR, 9); 2.Aleh-Powrie (NZL, 9); 3.Lacointre-Defrance (FRA, 11); 16.Berta-Carraro (41); 17.Caputo-Sinno (42); 24.Paternoster-Caruso (59); 33.Di Salle-Dubbini (90).

 

Singolo per equipaggi pesanti Finn

1.Jake Lilley (AUS, 4); 2.Josh Junior (NZL, 10); 3.Oliver Tweddell (AUS, 12); 15.Enrico Voltolini (37); 16.Giorgio Poggi (39); 27.Simone Ferrarese (77).

 

Singolo maschile Laser Standard

1.Philipp Buhl (GER, 11); 2.Tom Burton (AUS, 13); 3.Nick Thompson (GBR, 15); 32.Francesco Marrai (78).

 

Singolo femminile Laser Radial

1.Evi Van Acker (BEL, 6); 2.Veronica Fenclova (CZE, 9); 3.Anne Marie Rindom (DEN, 13); 9.Silvia Zennaro (29); 10.Joyce Floridia (31).

 

Tavola a vela RS:X M

1.Pawel Tarnowski (POL, 22); 2.Nick Dempsey (GBR, 28); 3.Pierre Le Coq (FRA, 28); 17.Mattia Camboni (76); 24.Daniele Benedetti (107).

 

Tavola a vela RS:X F

1.Zofia Noceti-Klepacka (POL, 19); 2.Bryony Shaw (GBR, 21); 3.Marina Alabau Neira (ESP, 31); 4.Flavia Tartaglini (32); 19.Marta Maggetti (83); 29.Laura Linares (120); 32.Veronica Fanciulli (128).

 

Singolo paralimpico 2.4 mR

1.Matthew Bugg (AUS, 3); 2.Bjornar Erikstad (SWE, 4); 3.Helena Lucas (GBR, 6); 4.Antonio Squizzato (6).

 

Barca a chiglia paralimpica Sonar

1.Stodel-Robertson-Thomas (GBR, 2); 2.Doerr-Kendel-Freund (USA, 4); 3.Harrison-Harris-Boaden (AUS, 6).

The Sailing World Cup Hyères TPM brings together the very best international competitors over a 10 day period and, as such, it is the biggest sailing event in France in terms of participants and international representation. A veritable feast of sailing and a vital part of preparation for the Olympics, the Sailing World Cup is a flagship event attended by all the greatest athletes. SWC in figures: 10 Olympic series entered, 2 Paralympic series, 60 nations represented, 350 organisers and volunteers, 80 organiser boats, 27 international judges. image ©Jesus Renedo/Sailing Energy/World Sailing