Notizie

HomeNotizieLa Fondazione Agnelli tifa Italia Team: premi in denaro ai medagliati di Rio 2016

La Fondazione Agnelli tifa Italia Team: premi in denaro ai medagliati di Rio 2016

In occasione del suo 50mo anniversario (1966-2016), la Fondazione Agnelli – in collaborazione con il CONI e la Gazzetta dello Sport – promuove un’iniziativa benefica da realizzare in occasione dei prossimi Giochi Olimpici (5-21 agosto) e Paralimpici (7-18 settembre) di Rio de Janeiro.
Tra le atlete e gli atleti italiani che conquisteranno almeno una medaglia, di qualunque tipo, a Rio 2016, 3 atleti (o squadre) di discipline olimpiche e 3 atleti (o squadre) di discipline paralimpiche riceveranno dalla Fondazione Agnelli un corrispettivo in denaro aggiuntivo rispetto ai premi corrisposti dal CONI (il “Premio Fondazione Agnelli”). A fronte dei Premi Fondazione Agnelli ricevuti, nel corso dell’anno scolastico 2016-2017, gli atleti vincitori si impegneranno a portare la loro testimonianza sul tema dell’impegno e dei valori dello sport nelle scuole italiane, secondo un programma che sarà definito dalla Fondazione Agnelli in base alle loro disponibilità, tenuto conto dei rispettivi impegni sportivi. I vincitori dei premi della Fondazione Agnelli saranno scelti da una giuria popolare, costituita dai lettori del sito di informazione sportiva Gazzetta.it: con il loro voto stabiliranno quali sono le vittorie che hanno emozionato e entusiasmato di più gli italiani.
“Si tratta di un’idea meravigliosa che fa capire la sensibilità e la vicinanza al nostro mondo”, è il commento del presidente del CONI, Giovanni Malagò, nel corso della presentazione dell’iniziativa, svoltasi ieri presso la Casa delle Armi, al Foro Italico. “Noi crediamo molto nell’esperienza della testimonianza”, spiega il Presidente di FCA ed Exor, John Elkann, “questa iniziativa è frutto del grande interesse della nostra famiglia nei confronti del mondo dello sport ma anche verso quello dell’istruzione e la testimonianza degli atleti è il modo migliore per coniugarli”.
Alla conclusione dei Giochi Olimpici (21 agosto) e di quelli Paralimpici (18 settembre), i lettori della Gazzetta.it avranno tre giorni per esprimere il loro voto e scegliere i nomi dei 3 atleti (o squadre) vincitori. Sulla base dei voti pervenuti, la Gazzetta.it trasmetterà l’elenco dei 3 atleti (o squadre) olimpici e 3 atleti (o squadre) paralimpici più votati alla Fondazione Agnelli, che erogherà i seguenti Premi Fondazione Agnelli, stabiliti in base al numero di voti ottenuti:
Giochi Olimpici – Giochi Paralimpici
1° premio 150.000 € 150.000 €
2° premio 75.000 € 75.000 €
3° premio 50.000 € 50.000 €
Il monte premi totale erogato dalla Fondazione Agnelli ammonterà a € 550.000.

Ogni atleta o squadra vincitrice di almeno una medaglia olimpica o paralimpica potrà aggiudicarsi 1 solo “Premio Fondazione Agnelli” ciascuno, a prescindere dal numero di medaglie conquistate nel corso dei Giochi Olimpici o Paralimpici: i voti espressi dalla giuria popolare attraverso il sito Gazzetta.it riguarderanno infatti una specifica gara (e dunque la corrispondente medaglia conquistata dall’atleta o dalla squadra in tale gara). Nel caso in cui un singolo atleta o una squadra riceva voti per più medaglie, nello stilare la classifica utile per la ripartizione dei Premi Fondazione Agnelli sarà tenuta in considerazione solo la medaglia che avrà raccolto il numero maggiore di voti. Nei casi in cui il premio venga erogato a una squadra, l’ammontare sarà ripartito equamente tra tutti i componenti della squadra stessa, eventualmente escludendo l’atleta che dovesse già risultare vincitore di un Premio Fondazione Agnelli per una medaglia conseguita in una disciplina individuale. Nel ricevere il Premio Fondazione Agnelli, sulla base dei voti espressi dalla giuria popolare, ciascun atleta o squadra si impegna a definire insieme alla Fondazione Agnelli un minimo di due incontri con gli alunni di istituti scolastici italiani di qualunque ordine e grado: il calendario degli incontri sarà stilato tenendo conto degli impegni degli atleti e della disponibilità degli istituti scolastici, scelti in modo da assicurare una omogenea distribuzione su tutto il territorio nazionale. Le spese di viaggio che gli atleti sosterranno per raggiungere gli istituti scolastici scelti saranno a carico della Fondazione Agnelli. Ma l’impegno della Fondazione non si ferma qui: un apposito fondo, infatti, agevolerà la preparazione degli atleti della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici – FISIP che parteciperanno ai Giochi Paralimpici Invernali di Pyeongchang 2018.
News tratta dal sito www.coni.it

fondazioneagnelliconi3