Notizie

HomeNotizieLa Coppa del Mondo di Hyeres verso l’epilogo: domani le Medal con tre equipaggi azzurri

La Coppa del Mondo di Hyeres verso l’epilogo: domani le Medal con tre equipaggi azzurri

Penultima giornata di regate a Hyeres, in Francia, per la prima tappa europea della Coppa del Mondo ISAF delle classi Olimpiche, l’ultima con le flotte delle dieci classi olimpiche al completo – domani la conclusione con le Medal Races riservate solo ai primi dieci di ogni classifica – e per le due paralimpiche, che oggi hanno concluso il proprio programma. Medal Races a cui parteciperanno tre equipaggi azzurri, tutti già individuati dalla Direzione Tecnica per i Giochi di Rio 2016: Giulia Conti e Francesca Clapcich nello Skiff Femminile 49er FX, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri nel Catamarano Misto Nacra 17 e Flavia Tartaglini nella Tavola a vela femminile RS:X.
Oggi la baia di Hyeres ha offerto condizioni estremamente varie, frutto di una spiccata instabilità meteorologica che nelle prime ore della mattina ha portato sui campi di regata nuvole, cielo grigio e poco vento, andato a rinforzare nel corso della giornata, tanto che le ultime classi in acqua – Finn, 49er e 49er FX – sono rientrate a terra solo nel tardo pomeriggio. Davvero difficili, dal punto di vista tattico e strategico, le regate di oggi per tutte le classi in acqua, con continui stravolgimenti e colpi di scena, epilogo eccezionale di un evento che quest’anno non si è certo risparmiato in quanto a spettacolo ed emozioni, a conferma che Hyeres, Mistral o non Mistral, rimane pur sempre la “casa” della vela olimpica.
Tutto questo in attesa che domani, dopo che nella serata sono stati premiati i vincitori delle due classi paralimpiche del Sonar e del 2.4 mR (con l’azzurro Antonio Squizzato ottavo nella classifica finale), questa importante tappa della Coppa del Mondo ISAF si concluda con le attese Medal Races, che saranno trasmesse in diretta streaming sul canale Youtube di World Sailing (https://youtu.be/8HNURakIT7o) e coinvolgeranno, come già anticipato, tre equipaggi azzurri.
Nel catamarano Nacra 17, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri – oggi molto solidi e regolari con un 5-4-5 come score – scendono in acqua alle ore 13:10, partendo dalla seconda posizione della classifica, pari punti con i primi, gli inglesi Saxton-Groves, e con soli due punti di vantaggio sugli spagnoli Echavarri-Pacheco e sei sugli olandesi Mulder-De Koning, quarti. Una situazione davvero molto complicata, con quattro equipaggi in lizza per la vittoria, in cui è quasi impossibile fare dei calcoli. Da segnalare, in ambito Nacra, la crescita generale di tutti gli equipaggi italiani, in quattro nei primi 21 della classifica.
Poco prima, alle 12:55, sarà il turno dei doppi acrobatici femminili 49er FX, con Giulia Conti e Francesca Clapcich (oggi 7-7-3-11) che partono dalla quinta posizione della graduatoria, a cinque punti dalle terze, le olandesi Bekkering-Duetz, quindi in lizza per conquistare una medaglia di bronzo (più difficile, ma non impossibile arrivare all’argento).
Medaglia a cui può aspirare anche Flavia Tartaglini nella tavola a vela RS:X, attualmente quarta in classifica (oggi 7-14-2) anche se le possibilità di rimonta sulla terza, la francese Picon, sono purtroppo esigue, visto che i punti di distacco sono 16. Va evidenziato anche che la Tartaglini, in acqua domani alle 15, a Hyeres ha regatato con un dito del piede infortunato, problema che non le ha impedito di essere sempre lì, costantemente tra le migliori della flotta. Obiettivo a cui aspira la giovane e sempre più convincente Marta Maggetti, che chiude 16ma.
Niente Medal invece per Giorgio Poggi ed Enrico Voltolini (13mo e 14mo nel Finn), per i giovani della tavola maschile, con Mattia Camboni che chiude 16mo e Daniele Benedetti – oggi vincitore di una prova – 18mo, e per Silvia Zennaro, che ha chiuso 17ma dopo una buona settimana.

Catamarano per equipaggi misti Nacra 17
1.Saxton-Groves (GBR, 73); 2.Bissaro-Sicouri (73); 3.Echavarri-Pacheco (75); 16.Bressani-Banti (163); 17.Ugolini-Giubi¬¬lei (168); 21.Porro-Marimom (199); 28.Trambaiolo-Guardigli (270).

Doppio acrobatico maschile 49er
1.Burling-Tuke (NZL, 44); 2.Phillips-Phillips (AUS, 92); 3.Warrer-Lubeck (DEN, 94); 15.Tita-Zucchetti (173); 16.Cherin-Tesei (176); 24.Dubbini-Dubbini (218); 28.Crivelli Visconti-Togni (231).

Doppio acrobatico femminile 49er FX
1.Ericson-Klinga (SWE, 58); 2.Soffiatti Grael-Kunze (BRA, 58); 3.Bekkewring-Duetz (NED, 67); 5.Conti-Clapcich (72); 19.Raggio-Bergamaschi (161).

Doppio 470 M
1.Fantela-Marenic (CRO, 19); 2.Belcher-Ryan (AUS, 38); 3.Dahlberg-Bergstrom (SWE, 40); 16.Capurro-Puppo (116); 17.Sivitz Kosuta-Farneti (119); 24.Ferrari-Calabrò (144); 34.Savoini-Savoini (200).

Doppio 470 F
1.Lecointre-Defrance (FRA, 34); 2.Mills-Clark (GBR, 35); 3.Oliveira-Barbachan (BRA, 38); 15.Caputo-Sinno (98); 18.Berta-Carraro (107); 30.Paternoster-Caruso (182); 33.Di Salle-Dubbini (204).

Singolo per equipaggi pesanti Finn
1.Jake Lilley (AUS, 28); 2.Anders Pedersen (NOR, 35); 3.Ivan Gaspic (CRO, 36); 13.Giorgio Poggi (62); 14.Enrico Voltolini (67); 26.Simone Ferrarese (139).

Singolo maschile Laser Standard
1.Tom Burton (AUS, 44); 2.Philipp Buhl (GER, 49); 3.Matthew Wearn (AUS, 49); 30.Francesco Marrai (169).

Singolo femminile Laser Radial
1.Josefin Olsson (SWE, 22); 2.Evi Van Acker (BEL, 24); 3.Alison Young (GBR, 43); 11.Silvia Zennaro (85); 21.Joyce Floridia (112).

Tavola a vela RS:X M
1.Piotr Myszka (POL, 52); 2.Pawel Tarnowski (POL, 55); 3.Nick Dempsey (GBR, 61); 16.Mattia Camboni (123); 18.Daniele Benedetti (155).

Tavola a vela RS:X F
1.Zofia Noceti-Klepacka (POL, 35); 2.Bryony Shaw (GBR, 31); 3.Charline Picon (FRA, 44); 4.Flavia Tartaglini (60); 16.Marta Maggetti (144); 22.Laura Linares (179); 28.Veronica Fanciulli (221).

Singolo paralimpico 2.4 mR
1.Matthew Bugg (AUS, 17); 2.Bjornar Erikstad (SWE, 25); 3.Damien Seguin (FRA, 31); 8.Antonio Squizzato (46).

Barca a chiglia paralimpica Sonar
1.Wang Hansen-Solberg-Kristiansen (NOR, 18); 2.Stodel-Robertson-Thomas (GBR, 22); 3.Doerr-Kendel-Freund (USA, 29).

 

The Sailing World Cup Hyères TPM brings together the very best international competitors over a 10 day period and, as such, it is the biggest sailing event in France in terms of participants and international representation. A veritable feast of sailing and a vital part of preparation for the Olympics, the Sailing World Cup is a flagship event attended by all the greatest athletes. SWC in figures: 10 Olympic series entered, 2 Paralympic series, 60 nations represented, 350 organisers and volunteers, 80 organiser boats, 27 international judges. image ©Jesus Renedo/Sailing Energy/World Sailing