Singolo Maschile Pesanti

HomeClassi OlimpicheSingolo Maschile Pesanti

FINN

Paoletti FINN

Progettato dallo svedese Rickard Sarby nel 1949 per partecipare alle selezioni di una nuova deriva monotipo per i Giochi di Helsinki del 1952, il Finn è un singolo che è entrato a far parte del programma olimpico proprio dall’edizione finlandese delle Olimpiadi e da quel momento non ne è mai più uscito. Quella di Rio de Janeiro sarà quindi la 17ma partecipazione consecutiva ai Giochi, un record, e non è un caso che il Finn sia considerata la deriva dei campioni per antonomasia. Paul Elvstrom, Valentin Mankin, Jochen Schuemann, Russel Coutts, John Bertrand, Cam Lewis, Fredrick Loof e Ben Ainslie sono solo alcuni dei fenomeni della vela che hanno regatato e vinto in Finn, più che una barca, una vera e propria scuola di vela concentrata in quattro metri e mezzo di lunghezza, dove prestanza e resistenza fisica vanno di pari passo con una dose massiccia di capacità tattica e strategica. Memorabile nel 2000, la medaglia d’argento olimpica conquistata a Sydney dall’Italia con Luca Devoti, attuale punto di riferimento della classe a livello internazionale con il suo cantiere e la sua Academy.